31.7.12

Lavori dell'estate - Donran


Quella qua sopra è la splendida copertina disegnata da Yoshiko Watanabe e colorata da Paolo Maddaleni per DONRAN (clickateci sopra per vederla grande, fidatevi!). E' un work in progress quindi probabilmente verrà migliorata e manca ancora tutta la grafica ma era troppo bella per tenerla nel cassetto.

Donran è il secondo capitolo di una "Trilogia degli Spiriti" che Yoshiko ha iniziato con Sute e che verrà pubblicata da GP Publishing. In realtà, Sute era il primo lavoro in cui Yoshiko curava anche la sceneggiatura (e io facevo la mia parte come story editor) ma andando avanti e sviluppando quella che è una trilogia tematica sui Kami giapponesi, il lavoro è diventato decisamente più pesante e per questo secondo volume sono tornato a scrivere i testi, mentre il soggetto è in egual misura mio e di Yoshiko.

Donran è un libro complicato, parte come una favola e scivola piano piano nell'horror. Gli spiriti non sono più l'aspetto positivo della natura vista in Sute. In Donran, sono in opposizione agli uomini e cercano di arginarli mentre gli uomini diventano sempre più aggressivi.  La storia è ambientata sul finire del periodo Asuka, quando il Giappone vide per la prima volta l'introduzione del denaro. La prima moneta si chiamava Wadōkaichin e fu un evento in una cultura animistica come quella giapponese. Il modo in cui il denaro (ma più che altro l'avidità in generale) possa corrompere l'animo di un uomo e come questa corruzione può espandersi a chi gli sta intorno è la tematica principale del libro. Gli Spiriti si opporranno a questa trasformazione ma nuovi Kami nasceranno dall'animo corrotto degli uomini.

Non è stata una storia facile da scrivere. E' stata avida, proprio come i personaggi che racconta, si è presa più spazio e spesso ci ha messo in difficoltà. Ci sono scene anche molto pesanti e a volte ci siamo posti la domanda se censurarli o meno. Poi con Yoshiko abbiamo sempre deciso di mostrare tutto cercando di ricreare l'atmosfera di certi horror giapponesi in cui gli spiriti sono mostruosi ma ancora di più lo sono gli uomini.

Mancano poche tavole a chiudere i definitivi, poi si inizia con la parte di revisione e a settembre il libro sarà a Romics. Appena abbiamo qualche tavola definitiva la posto. Tanto Yoshiko ha messo il turbo, il che vuol dire che mi aspetta un agosto a ritmi giappponesi...