17.1.13

Axel Ardan

Primo post dell'anno con la prima grossa novità editoriale per il 2013.

L'immagine che vedete qua sopra è per una serie che uscirà a puntate sui settimanali editi dall'Editoriale Aurea con una cadenza quindicinale (quindi la troverete serializzata una settimana sì e una no) a partire dalla primavera di quest'anno.
Ne avevo già parlato QUA, ma stavolta facciamo sul serio.

Si tratta di un grosso sforzo per me, che condivido con il co-autore della serie e creatore grafico, nonché autore delle illustrazioni di questo post, nonché autore di TUTTI gli episodi della serie, Fabrizio Galliccia.

Erano circa dieci anni io e Fabrizio volevamo collaborare su un progetto nostro e, per un motivo o per l'altro, le cose saltavano sempre. Fabrizio nel frattempo si è fatto le ossa sul fumetto per eccellenza in Italia, quello da edicola, su serie popolari come John Doe e The Secret (oltre a varie comparsate autoriali più da fiera del fumetto con Heavy Bone e con il collettivo di autori noto come Drawers 2.0).

Dieci anni insomma a provare a combinare qualcosa insieme, mentre entrambi crescevamo come autori su altri progetti. Così, quando finalmente ci è stata data la possibilità di presentare qualcosa in Aurea, ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo scritto e disegnato la nostra idea in cui credevamo tantissimo e ci siamo presentati a Enzo Marino sicuri del fatto nostro e con una serie che era una bomba.
Che Enzo ci ha bocciato subito (e a ragione, gli avevamo proposto una serie con tanti, troppi punti di contatti con un'altra che stavano già pubblicando. E col senno di poi, decisamente meno interessante).
Ma stranamente, quelli dell'Aurea si sono fidati di questi coppia d'autori, in cui uno parla troppo e l'altro troppo in romanesco (per fortuna che quelli dell'Aurea sono delle persone incredibilmente pazienti e  sono a Roma...) e così abbiamo cominciato a sviluppare un progetto che, pur accumulando ritardi su ritardi causa altri lavori di entrambi, alla fine si è concretizzato in una serie "alla Dago", ovvero episodi autoconclusivi ma tutti in continuity, realizzati sempre dagli stessi autori.

Che a dirla così sembra semplice ma vi posso assicurare che è una sfida continua e senza esclusione di colpi. La serie è un po' steam-punk (ma con l'elettricità al posto del vapore), un po' distopica, un po' John Carter, un po' cinema rivoluzionario russo, un po' (tanto) John McClane, un po' l'Eternauta, un po' Jules Verne, un po' cinema action anni '80, un po' Dago (ovviamente) e mille altre suggestioni che si sono concretizzate nelle immagini in anteprima sparse in questo post e negli altri che vi ho segnalati all'inizio.
Non so ancora quando uscirà di preciso visto che Fabrizio e io siamo al lavoro sugli episodi mese dopo mese ma, se i miei calcoli sono esatti, a primavera dovrebbe iniziare la serializzazione.

E già che ci sono e posso parlarne liberamente, voglio davvero ringraziare Enzo Marino e l'Aurea per questa possibilità che ci stanno dando e per la supervisione e i consigli durante tutta l'ideazione e la lavorazione della serie. Un progetto del genere in Italia in questo momento è un'occasione d'oro e Fabrizio ed io ce la stiamo davvero mettendo tutta per dare all'editore e ai lettori il nostro meglio.
Seguiranno post di aggiornamento sui lavori in corso e, una volta iniziata la serie, anche qualcosina di approfondimento rispetto al singolo episodio. E se ci riesco, anche dei contenuti speciali stile Harpun in cui racconteremo il metodo di lavoro dietro ai singoli episodi e le stranissime dinamiche di approvazione che abbiamo messo su per controllare ogni aspetto della lavorazione.
Perché tra revisioni incrociate saremo arrivati a sette-otto "approvazioni" per episodio, forse pure qualcosina di più...

12 commenti:

  1. Sono davvero curioso di leggere un McClane steampunk!

    RispondiElimina
  2. Ok. Ok-ok. Sì, ok. Mi sembra intrippante. Il Masi mi acchiappa come scrive, e Galliccia spacca, è figo punto. Ok. Se po' fa. VOGLIO LEGGERLO!

    RispondiElimina
  3. Uscirà mai in volumetti? Perché proprio non ho voglia di comprare un settimanale per una sola storia. Grazie.

    RispondiElimina
  4. @Raffo: McClane steampunk spacca.

    @Domenico: Se riesco a farti leggere una cosa così a te, ho praticamente già vinto :D

    @Simone: Eh, bella domanda. La possibilità c'è eccome. Ma è davvero troppo presto per dirlo visto che ancora non abbiamo una data d'uscita definitiva neanche per le puntate :)

    RispondiElimina
  5. Voglio dargli una possibilità! In fondo Harpun mi ha preso parecchio! Vediamo se troverò un degno sostituto!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Axel sarà serializzato su Skorpio a partire dal numero 27 in vendita dal 4 luglio 2013. Inizialmente ci sarà un episodio ogni settimana. Felicitazioni agli autori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma... ma... FUGA DI NOTIZIE! :D

      Elimina
    2. Ma no, è solo che Skorpio 26 è uscito, come spesso accade dalle mie parti, con un giorno di anticipo.

      Elimina
    3. E allora siamo noi che siamo in ritardissimo con la promozione... mi sa che un post dovrei scriverlo... decisamente sì... ;)

      Elimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina