Visualizzazione post con etichetta Donran. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Donran. Mostra tutti i post

29.10.12

Lucca Comics & Games 2012


Allora, troverete tre cose in fiera col mio nome sopra.

Harpun - stand GP - volume in edizione regular e variant (per la differenza, leggete più sotto)

Donran - stand GP - volume in edizione regular e variant (per la differenza, sempre il post qua sotto dedicato a Romics)

Metamorphosis - stand Aurea - diciamo che qua il mio nome sopra è più un'ospitata da storyeditor che altro, perché il merito di questa miniserie in tre numeri va tutto a Giacomo Bevilacqua che ne ha curato testi e disegni.

A parte a fare danni in giro, mi troverete allo stand GP con questi orari (e questi compagni di banco):

GIOVEDI’ 1 NOVEMBRE
Ore 14-17
- Giacomo Bevilacqua
- Simone Guglielmini
- Giovanni Masi
- Federico Rossi Edrighi

VENERDI’ 2 NOVEMBRE
Ore 10-12.30

- Giacomo Bevilacqua
- Simone Guglielmini
- Giovanni Masi
- Federico Rossi Edrighi


SABATO 3 NOVEMBRE
Ore 14-17
- Giacomo Bevilacqua
- Giovanni Masi
- Federico Rossi Edrighi
- Yoshiko Watanabe


DOMENICA 4 NOVEMBRE
Ore 10-12.30
- Giacomo Bevilacqua
- Giovanni Masi
- Federico Rossi Edrighi
- Yoshiko Watanabe

Inoltre, Venerdì 2 novembre 2012, ore 14, Sala Incontri P. Ducale, presento sia Harpun che Donran con il resto degli autori GP.

Dai che ci si vede in fiera (sperando di non affogare se piove come dicono...)

24.9.12

ROMICS 2012

Fiera pienissima, quindi vado rapido e in ordine che poi mi perdo i pezzi.

Harpun.

Due edizioni. La regular al prezzo di 15 € con questa cover.


Poi, Harpun variant. 100 copie firmate e numerate che NON andranno in distribuzione. La potrete trovare solo dove saremo Federico ed io che, a parte conoscervi finalmente dal vivo, vi dedicheremo la vostra copia. Io me la cavo facile, tanto vi metto il numero e vi scrivo la dedica. Federico invece vi disegna la copertina. Nel senso letterale del termine. Il logo qua sotto sarà lucido e lo spazio bianco servirà al disegno di Federico che diventerà la copertina unica del volume. Prezzo? 30 €.


Donran.

La regular, con questa splendida cover colorata da Paolo Maddaleni, sarà vostra per 15 €.


Donran variant. Qua è meglio spiegarla, che in JPG non rende proprio e dovrò assolutamente postare un'immagine del volume stampato. La moneta, dorata qua sotto, sarà a rilievo e lucida! Una cosa di un fico che giusto perché in GP hanno della gente con due monete così.
E non è finita.
Yoshiko, per la prima volta in assoluto in anni e anni di carriera e dopo un bel po' di richieste, ha deciso di mettere in vendita gli originali di una sua opera.
Quindi, la variant  è composta dal libro con copertina a rilievo, 100 copie firmate e numerate che NON andranno in distribuzione e da una TAVOLA ORIGINALE di Donran in regalo. Anche questa firmata e dedicata. Prezzo? 80 €.


Ci vediamo in fiera da venerdì a domenica, dalle 14 alle 17, allo stand GP per le firme, le dediche, i disegni e le chiacchiere. Se poi sabato al'ora di pranzo avete po' di tempo, c'è anche la conferenza di presentazione dei due volumi in cui ci saremo tutti. L'appuntamento è nella sala A del padiglione 11 dalle 13:30 alle 14:30. Sul programma ufficiale la presentano così: "Questioni di stile. GP Publishing presenta i suoi nuovi graphic novel: Donran di Yoshiko Watanabe e Giovanni Masi, e Harpun di Giovanni Masi e Federico Rossi Edrighi.
Conduce Luca Baboni, Coordinatore editoriale di GP Publishing."
Quindi poi non fate quelli con poco stile che non vengono alle conferenze, mi raccomando.

31.7.12

Lavori dell'estate - Donran


Quella qua sopra è la splendida copertina disegnata da Yoshiko Watanabe e colorata da Paolo Maddaleni per DONRAN (clickateci sopra per vederla grande, fidatevi!). E' un work in progress quindi probabilmente verrà migliorata e manca ancora tutta la grafica ma era troppo bella per tenerla nel cassetto.

Donran è il secondo capitolo di una "Trilogia degli Spiriti" che Yoshiko ha iniziato con Sute e che verrà pubblicata da GP Publishing. In realtà, Sute era il primo lavoro in cui Yoshiko curava anche la sceneggiatura (e io facevo la mia parte come story editor) ma andando avanti e sviluppando quella che è una trilogia tematica sui Kami giapponesi, il lavoro è diventato decisamente più pesante e per questo secondo volume sono tornato a scrivere i testi, mentre il soggetto è in egual misura mio e di Yoshiko.

Donran è un libro complicato, parte come una favola e scivola piano piano nell'horror. Gli spiriti non sono più l'aspetto positivo della natura vista in Sute. In Donran, sono in opposizione agli uomini e cercano di arginarli mentre gli uomini diventano sempre più aggressivi.  La storia è ambientata sul finire del periodo Asuka, quando il Giappone vide per la prima volta l'introduzione del denaro. La prima moneta si chiamava Wadōkaichin e fu un evento in una cultura animistica come quella giapponese. Il modo in cui il denaro (ma più che altro l'avidità in generale) possa corrompere l'animo di un uomo e come questa corruzione può espandersi a chi gli sta intorno è la tematica principale del libro. Gli Spiriti si opporranno a questa trasformazione ma nuovi Kami nasceranno dall'animo corrotto degli uomini.

Non è stata una storia facile da scrivere. E' stata avida, proprio come i personaggi che racconta, si è presa più spazio e spesso ci ha messo in difficoltà. Ci sono scene anche molto pesanti e a volte ci siamo posti la domanda se censurarli o meno. Poi con Yoshiko abbiamo sempre deciso di mostrare tutto cercando di ricreare l'atmosfera di certi horror giapponesi in cui gli spiriti sono mostruosi ma ancora di più lo sono gli uomini.

Mancano poche tavole a chiudere i definitivi, poi si inizia con la parte di revisione e a settembre il libro sarà a Romics. Appena abbiamo qualche tavola definitiva la posto. Tanto Yoshiko ha messo il turbo, il che vuol dire che mi aspetta un agosto a ritmi giappponesi...

3.5.12

Due mesi prima della fine del mondo


A Romics 2012, un paio di mesi prima della fine del mondo, assisterete alla mia di fine allo stand GP Publishing.

Perché tutti i post in cui dicevo che c'avevo da lavorare, gli aggiornamenti su Twitter e Facebook in cui mettevo link a gruppi sconosciuti su bandcamp affermando che stavo scrivendo... erano veri! Non stavo giocando a Skyrim! (ditelo alla mia donna, che poi non ci crede e mi dice che sto sempre con 'sti giochetti... vedi, tesoro? Quelle 150 ore di gioco su Skyrim sono solo un errore di conteggio di Steam! Te l'avevo detto, no?)

Ma torniamo sul pezzo. Romics e Lucca Comics & Games saranno due fiere in cui troverete non uno ma ben due libri col mio nome sopra. E tutti e due editi da GP.

Ora, questa cosa mi diverte moltissimo e mi mette addosso anche un po' di ansia. Da una parte perché un editore come GP che decide di investire così tanto sul sottoscritto non può che farmi piacere (e l'ansia di cui sopra deriva da qua), dall'altra perché i due libri che troverete col mio nome sopra non c'entrano davvero niente l'uno con l'altro!


Il primo è Donran. Libro su  cui torno ad occuparmi dei testi mentre Yoshiko Watanabe pensa ai disegni. E' il seguito ideale di Sute, anche se qui le cose si fanno più serie. E' una storia sull'introduzione del denaro nel Giappone del periodo Asuka e di come l'animo umano sia facilmente corruttibile. E' un horror (anche se i disegni di Yoshiko aiutano a stemperare un po' la cosa creando un ibrido che personalmente adoro) ed è stata una storia davvero difficile da scrivere perché, per quanto io sia uno abbastanza preciso che si calcola i tempi e lavora spesso di scaletta prima di sceneggiare, il personaggio principale di questa storia ha fatto davvero come gli pare. Era ossessionato lui dal denaro e alla fine sono rimasto ossessionato io da lui. 


Quando ho scritto la parola Fine in calce alla sceneggiatura è stata una sensazione strana. Come se in realtà non fosse finita per niente... ma di questo parliamo poi. Vorrei accompagnare l'uscita del libro con qualche post di anticipazione e di dietro le quinte e ci sarà spazio per raccontare come e perché Donran è un fumetto davvero, davvero particolare. 


Il secondo è Harpun. Anni luce da Donran, sia per stile narrativo che impostazione generale del progetto, presentare Harpun mi sembra un po' inutile visto che ve lo potete leggere QUI.
Dopo averlo pubblicato sul blog, diventa di carta. E' una soddisfazione immensa. Davvero, per il lavoro che c'è dietro, per le splendide tavole di Federico, per il fumetto in sè, per la storia che racconta, per il modo in cui si è fatto strada nel caotico mondo del web, ancorarlo in un volume mi rende felice assai. 
Ovviamente, non ci fermiamo mica qui.

Harpun arriverà alla sua conclusione naturale sul blog. Poi ci sarà il volume che raccoglierà tutte le tavole apparse sul blog ma ci sarà anche altro. Molto altro. E non parlo di speciali. Parlo di pagine di fumetto. Cosa sia questo altro, perché abbiamo deciso di realizzarlo, lo sguardo che GP ci ha lanciato quando gli avevamo detto che di Harpun avevamo "solo" una cinquantina di tavole e di come al solito ci siamo fregati con le nostre mani, sarà argomento di un prossimo post sul blog di Harpun dove cercherò di raccontarvi come si passa dal web alla carta, che cosa cambia e cosa resta uguale per questo progetto che da una piccola cosa fatta essenzialmente per divertirci si è trasformato in un lavoro che ci sta dando tantissime soddisfazioni.

In realtà, ci sarebbe anche un terzo libro supersegreto ma di quello parlerò più in là se la cosa dovesse andare in porto. 
Ah! E ovviamente c'è la grandissima serie di Giacomo Bevilacqua, Metamorphosis, per cui ho fatto lo story editor e Giacomo sarà anche nostro vicino di banco allo stand GP con la nuova edizione di A Panda Piace!

Insomma, se sarete a Roma o a Lucca e passarete a fare anche solo un saluto allo stand GP, quello morto sotto il poster di Billy Bat sarò io.